STORIA E SAPORI REGIONALI AL GRAN GALA’ DI SANDRIGO di Stefania Zilio.

Gran galà Festa del Baccalà Sandrigo
Set 14 2016

STORIA E SAPORI REGIONALI AL GRAN GALA’ DI SANDRIGO di Stefania Zilio.

Il cibo, in Italia, fa parte della storia e della cultura di ogni singola regione. Questa terra magica e multiforme si racconta attraverso i sapori, le diversità e le eccellenze che spesso ci riportano all’origine del gusto, facendoci tornare in quei luoghi da cui abbiamo origine e di cui non possiamo che apprezzare la ricchezza delle nostre radici. La cucina italiana è depositaria di una tradizione e di un’identità di gruppo, ma c’è una parte di storia dove culture diverse si sono aperte ad ogni sorta di contaminazioni, incroci e accostamenti seppur solamente simbolici, questa è la trincea,dove soldati provenienti da tutta Italia hanno combattuto gli uni a fianco degli altri nella Grande Guerra.

Ecco come il cibo diventa il linguaggio scelto dalla storia

e di questo il connubio la Confraternita del bacalà alla vicentina ne ha fatto il filo conduttore per il Gran Galà all’italiana 2016. Le mani degli chef facenti parte dei ristoranti della Confraternita del bacalà alla vicentina hanno interpretato passione ed esperienza lavorando gli ingredienti migliori di alcune regioni italiane presentando un menù di altissimo livello.

Gran galà Festa del Baccalà Sandrigo

Gran galà Festa del Baccalà Sandrigo14372433_692558560896885_1312265579042501200_o

 

690 gli ospiti di questa importante kermesse che apre ufficialmente le porte alla Festa del Bacalà in Sandrigo, capitale per dieci giorni del piatto tradizionale veneto.

Al centro del tavolo pane Carasau, schisotto alla segale e pane cumino invitano la prima portata un tiramisù di Poenta e Scopeton, piatto tipicamente in uso nelle tavole povere del Nord Italia e nel Veneto.

 

Gran Galà Festa del Baccalà 2016

Nel pre-antipasto un cremoso di fegatini con cipollata di Tropea e sfoglia di pane croccante, una rivisitazione della Panzarella con gambero scottato e paninetto con “pastin bellunese” e aceto balsamico di Modena.

Festa del Baccalà Sandrigo 2016 Pr

Segue il corposo antipasto dal Triveneto: carne salata artigianalmente con “rosti” di patate di Rotzo, finferli di bosco e fagioli di Lamon

Gran galà Festa del baccalà 2016

La Romagna è presente con i Passatelli, in brodo di gallina, serviti nella gavetta, a mò di rancio.

14242294_692558594230215_3677530106253610428_o

Il risotto con riso Mantovano alle erbette selvatiche dei Colli Euganei mantecato al formaggio Morlacco del Monte Grappa, burro di malga e

Riso alle erbette selvatiche Gran Galà della Festa del Baccalà

 

 

 

 

 

 

 

Al posto d’onore il “bacalà alla vicentina” servito secondo la ricetta tradizionale della “Confraternita del bacalà alla vicentina” su letto di polenta di Mais Marano

Baccalà alla Vicentina con Farina Marano Gran galà Festa del bacalà 2016 Sandrigo

Un intermezzo con il sorbetto agli agrumi di Sicilia e mandorle del Piemonte

Sorbetto con Agrumi Gran galà Festa del Baccala 2016

Il primo dessert cremoso allo zabaione, accompagnato da briciole di Brownies, (torta americana a ricordare la presenza dei soldati USA in questa Guerra), salsa di lamponi, frutti di bosco freschi e melissa.

Dessert allo zabaione con briciole di Brownies Gran Galà Festa del Baccalà Sandrigo 2016 2Dessert allo zabaione con briciole di Brownies Gran Galà Festa del Baccalà Sandrigo 2016

Per giungere al finale con una coccola di dadini di crema fritta, di origine marchigiana e in accostamento, a ricordo dei valorosi Granatieri sardi, un brindisi con il Mirto nero.

 

Il 1916 vide il territorio vicentino investito dalla grandiosa operazione militare la Strafexpedition, nelle trincee del Pasubio uomini sardi, liguri, emiliani, pugliesi, campani, calabresi e veneti si sono incontrati e conosciuti. Vogliamo credere che nei loro momenti di pausa raccontassero delle loro terre, aneddoti e costumi di luoghi lontani, di prodotti locali che tenevano vivi con la narrazione e il ricordo. Nel rispetto di quella realtà sacrificale che ha portato al profondo processo di cambiamento sociale, si è voluto fare un omaggio all’identificazione e alla distinzione anche attraverso il cibo che ha creato il sentimento di appartenenza e che insieme a diversi principi hanno costituito i valori della nostra società odierna.

Scambio culturale Gran Galà Festa del baccalà Sandrigo 2016