Cos'è Il Feng Shui. A cura dell' Arch. Michela Martini

FengShui_Vicenzaingreen
Giu 15 2017

Cos’è Il Feng Shui. A cura dell’ Arch. Michela Martini

Vi presentiamo la nuova rubrica Vicenzangreen “L’arte del creare abitare”. Gli articoli sono a cura dell’ Arch. Michela Martini esperta in Feng Shui. Buona lettura a tutti.
Il Feng Shui è un’antica disciplina cinese che impiega in modo simbolico le forze della Natura attraverso un accurato utilizzo di forme, colori e materiali in architettura e arredamento. Lo scopo è portare armonia nei luoghi abitati, migliorare l’energia delle persone, favorire un’evoluzione personale in linea con le proprie attitudini, nel rispetto dell’ambiente che ci circonda.feng_shui_Vicenzaingreen

 

Nella tradizione cinese, un vento che soffia leggero e l’acqua che scorre calma, sono sinonimo di salute e buon raccolto, perciò un buon Feng Shui è sinonimo di fortuna e benessere. Non è superstizione, bensì l’arte e la scienza di comprendere le forze della natura per progettare case e luoghi di lavoro che sono in armonia con l’ambiente circostante.”  Busato V., Conoscere i cinesi

 

in Cina, progettare o ristrutturare uno spazio significa prima di tutto interpellare un consulente Feng Shui, mastro nell’antichità. Il suo principale e unico criterio di riferimento è l’energia vitale, il Qi, quel “respiro cosmico” che pervade tutte le cose e ne plasma le forme.

Sei mai entrato in una casa e nonostante tutto fosse apparentemente al posto giusto, avevi la sensazione che qualcosa non andasse bene?feng shui_Vicenzaingreen

Ti è mai capitato di entrare in un posto e non accorgerti che il tempo passa, ti senti rilassato e non vuoi più andartene?

Il Feng Shui è lo strumento che ti permette di creare una sensazione condivisa di benessere. 

Come mai?

Si tratta di saper creare il giusto equilibrio tra i colori, le forme, e i materiali impiegati nella distribuzione degli spazi e nella decorazione degli ambienti.

Non è solo una questione di armonia estetica, di proporzioni o di efficienza funzionale. Ci sono alcuni aspetti che nella progettazione degli interni occidentale non sono tenuti in considerazione: l’orientamento dell’edificio, il periodo di costruzione, la natura degli abitanti.

L’orientamento dell’edificio è importante perché gli antichi cinesi si sono accorti che l’esposizione delle case in una direzione piuttosto che un’altra determina il “carattere” delle costruzioni. Faccio un esempio. Prova a ricordare come ti senti alla mattina dopo esserti lavato il viso con l’ acqua fresca ed esserti messo in moto. In condizioni normali, dopo una buona notte di sonno, una colazione nutriente, un programma interessante per la giornata, ti senti pervaso dall’energia sferzante del mattino.

Giacché il sole sorge a est, i nostri antichi maestri hanno associato a questa direzione una qualità vivace e dinamica dell’energia, la stessa che ti pervade al mattino.  Per risonanza, questo tipo di energia caratterizza le case che hanno l’affaccio principale a est.

 

Il periodo di costruzione viene tenuto in considerazione sulla base di una suddivisione del tempo in ere di vent’anni. A ogni era sono state assegnate qualità comparabili a quelle delle otto direzioni cardinali. Anche queste influiscono sull’energia che scorre in una casa. Bisognerebbe aprire una parentesi sugli studi e le osservazioni che sottendono il Feng Shui, ma in un articolo come questo non è possibile farlo. Perciò mi limito a citare Valter Vico, studioso delle filosofie orientali.

FengShui_Vicenzaingreen

Lo scopo ultimo del Feng Shui è trovare il miglior equilibrio dinamico fra l’essere umano ed il suo ambiente. Ciò è possibile solo agendo in armonia con le energie cosmiche del Cielo e della Terra, nello spazio e nel tempo, come spiega l’I Ching, Il Libro dei Mutamenti, dalla cui antica sapienza derivano tutte le arti orientali, compreso il Feng Shui.

 

La natura degli abitanti è importante perché ogni persona è un individuo a sé quando nasce e continua ad esserlo per tutta la vita. Esperienze, ambiente, carattere influenzano la sua personalità in modo singolare. Perciò il suo rapporto con la casa diventa esclusivo. L’approccio dell’esclusività è l’unico atteggiamento corretto per affrontare il tema della progettazione di una casa.

La casa che progetto per me non va bene per te. La casa che progetto per te, non va bene per me.

Il Feng Shui è un’arte complessa. Ci vogliono anni di studi, di applicazioni, di esperienza su se stessi prima di riuscire a capire cosa funziona per chi e cosa non va.

Se vuoi avere un’idea un po’ più articolata di cos’è questa disciplina che ha catturato il mio cuore fino al punto di decidere che dal mio studio non uscirà mai più un progetto nel quale non abbia seguito i principi del Feng Shui, puoi leggere qualche libro che trovi in commercio. Ma se vuoi progettare una casa, l’arredamento di una stanza, studiare il colore per i tuoi ambienti, con l’obiettivo di:

  1. Diventare una persona di Successo.FengShui_Vicenzaingreen
  2. Migliorare la Tua Salute.
  3. Avere Relazioni sane a appaganti.
  4. Aumentare la Tua Energia.
  5. Migliorare la Tua capacità di Fare.

Devi assolutamente rivolgerti a un architetto Feng Shui esperto.
A cura dell’ Arch. Michela Martini di Spazi Fluidi

Salva

Salva

Salva

Salva